Donna incinta avvelenata a Bologna: prognosi riservata, feto sta bene

1' di lettura

La 34enne "resta in rianimazione per far fronte a eventuali complicanze", spiega a Sky TG24 il primario Giovanni Gordini. VIDEO

Resta in prognosi riservata la donna incinta avvelenata a Bologna dal compagno con della soda caustica.

 

La donna, 34 anni, "è cosciente e in condizioni stabili, la terremo ancora per qualche giorno per affrontare eventuali complicanze" spiega a Sky TG24 il primario del reparto di rianimazione dell’Ospedale maggiore di Bologna Giovanni Gordini, secondo cui anche il feto al momento "è in condizioni stabili e non problematiche".


Il compagno, in stato di fermo, avrebbe agito, secondo gli inquirenti, con l'intenzione di far abortire la donna, ormai prossima al parto. 

Leggi tutto