La mamma di Fortuna: bimbe nascondono altri segreti

2' di lettura

Terminata la prima parte dell'audizione delle amiche della vittima. Una di loro avrebbe confermato le accuse a Raimondo Caputo. L'incidente probatorio continuerà domani

Si è conclusa presso il Tribunale di Napoli Nord, ad Aversa, l'audizione di due delle tre figlie della compagna di Raimondo Caputo, accusato di aver violentato e ucciso la piccola Fortuna Loffredo il 24 giugno 2014 a Parco Verde di Caivano (Napoli). Nel corso dell'audizione una delle due bambine avrebbe confermato le accuse di abusi nei confronti del patrigno. L'altra bambina invece sarà ascoltata domani. Ma secondo Domenica Guardato, madre della piccola Fortuna, le tre bambine "nascondono ancora segreti e non è stata detta tutta la verità".

 

La madre di Fortuna: "Non potrà mai perdonare" - Presente, ma in una stanza adiacente, anche la madre delle tre bambine, Marianna Fabozzi, detenuta attualmente nel carcere femminile di Pozzuoli con l'accusa di aver "coperto" Caputo. Di lei la madre di Fortuna ha detto che non potrà "mai perdonarla".  "E' stata un'esperienza drammatica - dice l'avvocato Angelo Pisani, legale del papa' e dei nonni di Fortuna - ma la Procura della Repubblica ha fatto un lavoro eccezionale facendo sentire le bimbe a proprio agio. Non credo si siano accorte di cio' che stava avvenendo intorno a loro".

 

Audizione avvenuta in ambiente protetto - Le testimonianze delle bambine sono state sentite, una alla volta, in un stanza protetta da una vetrata dalla psicologa nominata dal Tribunale che ha posto le domande depositate nei giorni scorsi dalle parti. Con loro le piccole avevano giochi di società, fogli per disegnare e peluche. Ad un certo punto l'esame di una delle due è stato sospeso perché faceva caldo ed è stato deciso che proseguirà domani, quando sarà sentita anche la terza figlia, che era l'amichetta del "cuore" di Fortuna.

Leggi tutto
Prossimo articolo