Cagliari, coniugi uccisi: il figlio confessa l'omicidio dei genitori

1' di lettura

Nella notte è stato sentito a lungo da un magistrato

Ha confessato Igor Diana, il figlio 28enne dei coniugi uccisi nella loro abitazione a Settimo San Pietro (Cagliari). Durante la notte è stato sentito dal magistrato nell'ospedale di Iglesias dove è stato ricoverato per essere rimasto ferito durante le fasi della sua cattura da parte di Carabinieri e Polizia. Il giovane, arrestato con l'accusa di tentato omicidio nei confronti delle forze dell'ordine, ha ammesso di aver ucciso i genitori. E' quanto reso noto durante una conferenza stampa in questura a Cagliari.

 

Nel momento dell'arresto Diana è sceso dall'auto puntandosi la pistola alla tempia, minacciando di suicidarsi, e poco dopo ha puntato l'arma contro carabinieri e poliziotti che hanno sparato ferendolo alle braccia.

 

Il delitto è avvenuto fra domenica sera e lunedì. Il 28enne ha dormito in casa lunedì e forse martedì, mentre ha invece dormito in auto, probabilmente, nelle campagne di Nuxis (Sulcis) subito dopo il ritrovamento dei cadaveri avvenuto mercoledì mattina.

Data ultima modifica 13 maggio 2016 ore 12:36

Leggi tutto