Messina di nuovo senza acqua, tecnici al lavoro sulla condotta

1' di lettura

Nuovo guasto all'impianto di Fiumefreddo. Attualmente la città è rifornita solo dall'acquedotto civico della Santissima e dai pozzi

Messina ancora senza acqua. Nel pomeriggio di ieri, 26 aprile, si è verificato un nuovo guasto all'acquedotto di Fiumefreddo che porta l'acqua nella città dello Stretto. I tecnici dell'Amam, l'azienda per l'erogazione dell'acqua, sono al lavoro da  ore, insieme con gli uomini  della protezione civile, per cercare di  sistemare il guasto. “Se non ci saranno problemi dovremmo terminare entro stasera", dice Leonardo Termini, presidente del cda dell'Amam, cauto sui tempi per il ritorno alla normalità.

Lo smottamento e poi il guasto - Un nuovo smottamento del terreno, all'altezza di Sant'Alessio siculo, nella provincia jonica, ha mandato in tilt il sistema idrico cittadino. "La tensione sulla condotta - spiega Termini - ha causato la rottura nel tratto dove si trova la saldatura". I tecnici sono intervenuti con un escavatore per arrivare al punto interessato e poi sono cominciate le operazioni di saldatura. Se non sorgeranno problemi dunque, entro stasera i lavori saranno completati, poi ci vorrà il tempo necessario per riempire i serbatoi e fare arrivare l'acqua nelle case dei messinesi, ormai quasi a secco. Attualmente la città è rifornita solo dall'acquedotto civico della Santissima e dai pozzi. 

 

Quello di oggi è l'ultimo disservizio, in ordine di tempo, ad interessare la città. Il centro siciliano è rimasto all'asciutto anche a dicembre. Ma già a ottobre una frana aveva danneggiato la conduttura dell'acquedotto di Fiumefreddo: l'acqua venne ripristinata dopo sei giorni ma i disagi durarono settimane.

Leggi tutto