1' di lettura

I giudici della terza sezione penale di Milano hanno parzialmente riformato la condanna. Hanno confermato la pena per lui e ridotto di due anni quella per lei

 

La terza Corte d'appello di Milano ha confermato la condanna a 14 anni di reclusione inflitta in primo grado ad Alexander Boettcher, mentre ha ridotto di due anni quella a Martina Levato. Entrambi sono accusati di aver aggredito e sfigurato con l'acido Pietro Barbini, ex compagno di liceo della giovane, il 28 dicembre 2014.

 

Non sono chiare ancora le motivazioni della riduzione di pena per Levato. I giudici avrebbero potuto riconoscerle le attenuanti generiche oppure, come ha spiegato il suo legale, Alessandra Guarini, "potrebbero avere riformulato le responsabilità in base ai ruoli". "Martina è contenta della riduzione di pena", ha riferito l'avvocato. 

Leggi tutto