Difetti strutturali: sequestrata galleria su Salerno - Reggio Calabria

1' di lettura

La conformazione dell'asfalto e la mancanza di illuminazione alla base della decisione della Procura di Vibo Valentia. L'inchiesta su due incidenti stradali che hanno provocato cinque vittime: 13 le persone indagate

La Procura di Vibo Valentia ha sequestrato la galleria "Tremisi-San Rocco" dell'autostrada A/3 Salerno-Reggio Calabria e il tratto autostradale vicino. Il provvedimento scaturisce dalle indagini sui due incidenti mortali del 25 novembre 2015 e dell’1 marzo scorso in cui hanno perso la vita cinque persone. Indagate 13 persone.

 

Difetti strutturali e niente illuminazione - Il provvedimento è stato preso dopo che i tecnici nominati per chiarire le cause di due incidenti in cui sono morte 5 persone, hanno evidenziato 'gravi difetti strutturali' per la conformazione dell'asfalto e la mancanza di illuminazione e di barriere di protezione.

Gli indagati - Sono 13 le persone indagate nell'ambito dell'inchiesta sui due incidenti mortali. Si tratta di alcuni dirigenti Anas, dei collaudatori del tratto A3 interessato, del direttore del centro manutenzione, del Rup (Responsabile Unico del Procedimento) dell'ammodernamento e del legale rappresentante pro tempore della Società italiana per condotte d'acqua spa con sede a Roma.

 

Errore progettuale - I tecnici incaricati dalla Procura hanno evidenziato un errore  progettuale: nella realizzazione dell'opera non è stato neppure  previsto un dispositivo di protezione e l'ente avrebbe dovuto, in ogni caso, provvedere a installarlo dopo il primo incidente del 25 novembre.

Leggi tutto