Donna trovata morta in auto nel milanese: è stata strangolata

1' di lettura

Il corpo senza vita di una 27enne rinvenuto nel posteggio del cimitero di Cusano Milanino

Liliana Mimou aveva 27 anni, faceva la parrucchiera ed era zia di tre bambini: è stata trovata strangolata nella sua auto la mattina di domenica 10 aprile, in un parcheggio pubblico a Cusano Milanino (Milano).

 

Uccisa verso le 4 del mattino - La vittima, vestita, è stata trovata all'interno della vettura, aperta, e sul sedile posteriore è stata trovata la sua borsa. Il seggiolino per neonati rinvenuto sulla sua auto veniva utilizzato dalla donna per trasportare i suoi nipotini. Il corpo senza vita è stato scoperto da un passante, alle 9.30 di domenica.

Secondo le rilevazioni dei carabinieri, la donna sarebbe stata uccisa intorno alle quattro della mattina, ma dove e perché è ancora da chiarire.

 

Interrogato l'ex fidanzato - Non c'è ancora un formale indiziato: i carabinieri stanno sentendo da ore un giovane milanese, ex fidanzato della giovane, che la stessa mattina avrebbe tentato il suicidio nella sua abitazione, a poca distanza dal luogo di ritrovamento del corpo senza vita di Liliana Mimou.  

 

Una relazione apparentemente difficile - Nella mattinata di domenica, alla stazione carabinieri di Limbiate era arrivata la mamma della 27enne per denunciarne la scomparsa. Ai militari la donna ha raccontato che la figlia era uscita ieri sera per andare ad una festa di compleanno, dalla quale però non era rientrata, senza telefonare o rispondere ai messaggi.

 

Alle domande sulle sue frequentazioni la donna avrebbe menzionato solo un ex fidanzato con cui la figlia aveva avuto una relazione apparentemente difficile.

 

Aggredita l'anno scorso? - La titolare del negozio dove la vittima lavorava, l’anno scorso avrebbe chiamato i carabinieri per un'aggressione alla ragazza da parte di un suo ex fidanzato. La ragazza non avrebbe poi voluto sporgere denuncia.

 

 

Data ultima modifica 10 aprile 2016 ore 22:00

Leggi tutto