Davigo nuovo presidente Anm: dialogo col governo, ma vogliamo rispetto

1' di lettura

L’ex pm di Mani Pulite, eletto alla guida del sindacato delle toghe, ha stigmatizzato la battuta (“Brrr… che paura”) fatta da Renzi nel 2014 in risposta alle proteste dei magistrati sul taglio delle ferie

L'ex pm di Mani Pulite Piercamillo Davigo, leader di Autonomia&indipendenza, è il nuovo presidente dell'Associazione nazionale magistrati. Lo ha eletto per acclamazione il Comitato direttivo centrale del sindacato delle toghe.  

 

Il rapporto con il Governo - Poco prima del voto, Davigo ha detto: “Il ‘brrr.. che paura’ del premier non mi è piaciuto per niente. Con il Governo bisogna dialogare, ma nel rispetto della nostra dignità”. La battuta di Renzi, del 2014, era arrivata in risposta alle proteste dei magistrati sul taglio delle ferie.

L'ex pm di Mani Pulite ha insistito su qteso punto: “Perché bisogna far credere che il disastro della Giustizia dipenda dalle troppe ferie dei magistrati? Non è così, noi lavoriamo tanto e bene".

 

Nel resto del suo intervento, precedente all'elezione, l'ex pm di Mani pulite ha sottolineato l'esigenza di una Anm unita, ma anche capace di comunicare. "Io non ho un carisma particolare - ha detto - ma un'esperienza che spero di trasmettere anche agli altri su come si comunica".


Data ultima modifica 09 aprile 2016 ore 20:52

Leggi tutto