Botti di Capodanno: 190 feriti, numero in calo rispetto al 2014

1' di lettura

I dati diffusi dal Dipartimento della Pubblica Sicurezza. Nel Napoletano si registrano circa trenta feriti. 17 nel Salernitano. Grave un uomo a Potenza. 660 gli interventi dei Vigili del fuoco riconducibili ai festeggiamenti della notte di San Silvestro: lo scorso anno erano stati 1750

 

Nonostante i divieti, anche quest’anno si registrano diversi feriti per i botti di Capodanno ma, fortunatamente, nessuna vittima. Nel dettaglio, secondo il bilancio del Dipartimento della Pubblica sicurezza, ci sono stati 190 feriti (di cui 38 ricoverati). Il dato evidenzia "un andamento di ulteriore miglioramento rispetto ai due anni precedenti", entrambi senza vittime. L'anno scorso i feriti
erano stati 253.

Feriti ma anche incendi causati dai petardi. In tutta Italia sono stati 660 gli interventi dei Vigili del Fuoco riconducibili ai festeggiamenti della notte di San Silvestro, in netto calo rispetto a quelli dello scorso anno, che erano stati 1.750. Il numero maggiore in Campania (120), comunque la metà rispetto all'anno scorso, 108 in Lombardia, 101 nel Lazio, 82 in Puglia, in Veneto 46.

 

30 feriti nel napoletano - A Napoli il bilancio è di 18 feriti, a cui si aggiungono 12 della provincia, tra cui tre minorenni. Il dato è in netto calo rispetto al 2014.  Uno solo dei feriti - secondo il primo bilancio della Polizia - è in condizioni gravi. Si tratta di un uomo ferito a un occhio e a una gamba.

Sempre in Campania, si registrano due feriti in provincia di Caserta e 17 nel Salernitano. Uno solo di questi è in gravi condizioni. Si tratta di un 23 enne di Fisciano (Salerno), ricoverato in prognosi riservata all'ospedale Ruggi d'Aragona in seguito allo spappolamento della mano sinistra.

 

Un ferito grave a Potenza - C’è invece un ferito grave a Potenza. Si tratta di un uomo di 54 anni, a cui è stata amputata una mano. E' ricoverato in rianimazione all'ospedale San Carlo del capoluogo lucano.

Secondo quanto si è appreso, l'uomo, le cui condizioni sono "critiche", ha subito lesioni molto gravi anche all'altro braccio e in altre parti del corpo. L'episodio, su cui indaga la Polizia, è avvenuto in via Lombardia, intorno alla mezzanotte.

 

Cinque feriti a Foggia, uno grave - C’è un ferito grave anche a Foggia, dove in tutto sono 5 le persone che hanno subito lesioni a causa dei festeggiamenti della fine dell'anno. Un uomo di 53 anni, a causa dello scoppio di un petardo che stava maneggiando, in via Castrillo, ha subito l'amputazione della mano sinistra.

I vigili del fuoco sono stati inoltre impegnati per diverso tempo per spegnere il fuoco appiccato in numerosi cassonetti della spazzatura a Foggia e in provincia.

Quattro feriti a Torino - Quattro persone sono finite in ospedale nella notte a Torino per i botti di Capodanno. Il caso più grave riguarda un quattordicenne rimasto ferito a volto e mani in via Sospello, nel quartiere Borgo Vittoria. Trasportato in ambulanza all'ospedale Giovanni Bosco, ne avrà per un mese. A Torino i "botti di Capodanno" sono vietati dal 2011.

 

Un ferito a Carbonia e incendio a Cagliari - Un ferito a una mano e qualche incendio d'auto, cassonetti dei rifiuti e anche di un presepe rappresentano il bilancio, tutto sommato positivo, dei festeggiamenti di Capodanno a Cagliari e nei centri vicini. Il ferimento è avvenuto a Carbonia dove un uomo di 67 anni ha voluto festeggiare l'inizio del nuovo anno esplodendo alcuni colpi di

pistola in aria. L'arma dopo un po' si è inceppata e l'uomo, nel cercare di sbloccarla, ha fatto partire accidentalmente un colpo che lo ha ferito alla mano sinistra.

Leggi tutto