1' di lettura

La richiesta è partita dalla procura antidoping in seguito agli sviluppi dell'indagine Olimpia condotto dalla procura di Bolzano. Tra gli sportivi coinvolti figurano nomi di spicco dell'atletica italiana come Giuseppe Gibilisco ed Andrew Howe

Squalifica di due anni per ventisei azzurri della nazionale di atletica leggera italiana. E' la richiesta partita dalla procura antidoping della Nado-Italia in seguito agli sviluppi dell'indagine Olimpia condotta dai Nas-Ros dei carabinieri di Trento, su mandato della procura di Bolzano, e agli accertamenti della stessa Procura Antidoping. Per altri 39 atleti è stata invece chiesta l'archiviazione.

Coinvolti nomi di spicco
- I ventisei atleti sono accusati di eluso controllo. Nello specifico avrebbero violati gli articoli 2,3 e l'articolo 2,4 (mancata reperibilità) del Codice Sportivo Antidoping. Tra i nomi dei deferiti compaiono diversi nomi di spicco dell'atletica leggera italiana, come Fabrizio Donato, Matteo Galvan, Daniele Greco, Giuseppe Gibilisco, Andrew Howe, Andrea Lalli, Daniele Meucci, Christian Obrist, Ruggero Pertile, Fabrizio Schembri e Silvia Weissteiner.

 


Data ultima modifica 02 dicembre 2015 ore 18:56

Leggi tutto