Perugia, uccide la moglie a colpi di fucile e si consegna

Il 25 novembre è la giornata internazionale contro la violenza sulle donne
1' di lettura

L’omicidio è avvenuto nella giornata internazionale contro la violenza sulle donne. La vittima, un avvocato di 43 anni, sarebbe stata uccisa all’interno di una villetta nei pressi della stazione ferroviaria. L’uomo, un agente di commercio di 40 anni, è in stato di fermo

Nella giornata internazionale contro la violenza sulle donne, una 43enne è stata uccisa a Perugia con un colpo di fucile. A spararle sarebbe stato il marito, un agente di commercio di 40 anni, che si è poi consegnato ai carabinieri. L'uomo, che non ha risposto alle domande in procura, è stato arrestato in flagranza con l'accusa di omicidio e rinchiuso nel carcere del capoluogo umbro.

L'omicidio è avvenuto all'interno di una villetta in via Bellocchio, nei pressi della stazione ferroviaria di Perugia. Gli investigatori stanno ancora ricostruendo la dinamica dell'omicidio. "E' l'ennesima tragedia familiare in cui un uomo uccide una donna", ha commentato il comandante provinciale dei carabinieri di Perugia, Cosimo Fiore.
 

Leggi tutto