Milano, ebreo ortodosso accoltellato in strada

L'aggressione davanti al ristorante kosher Carmel di Milano
1' di lettura

L'aggressione davanti a un ristorante kosher. Il ferito, un quarantenne, genero di un rabbino, è stato colpito al volto. Trasportato all'ospedale Niguarda non sarebbe in gravi condizioni. Il responsabile è fuggito

Un ebreo di 40 anni è stato accoltellato questa sera a Milano davanti ad una pizzeria kosher. Secondo una prima ricostruzione l'aggressore lo avrebbe raggiunto alle spalle attorno alle 20.15, lo avrebbe colpito con un fendente al viso e poi sarebbe scappato. Sconosciuto il motivo del ferimento. L'uomo è stato trasportato in condizioni non gravi all'ospedale Niguarda.

L'uomo, ebreo ortodosso, indossava gli abiti tipici della comunità ebraica. Secondo quanto riferito dalla polizia è stato ferito con tre fendenti alla schiena (poco profondi, per questo non erano stati notati subito) e uno di sette centimetri al volto. Sull'aggressore non ci sono dettagli. I testimoni all'esterno della pizzeria kosher lo hanno visto scappare subito dopo senza proferire parole con rivendicazioni.


Fonti della comunità ebraica riferiscono che l'uomo ferito è genero di un rabbino di origini afghane in visita a Milano con la figlia. Dalla comunità, inoltre, esprimono grande preoccupazione e temono che il gesto possa avere una matrice razziale. La polizia è sul posto per ascoltare i testimoni e cercare immagini utili dalle telecamere di sorveglianza.

 

 

Leggi tutto