Messina, il sindaco: oggi torna l'acqua nelle case

1' di lettura

Riparata la condotta di Fiumefreddo. Renato Accorinti su Facebook annuncia la fine dell'emergenza idrica iniziata sei giorni fa: “Vanno avanti anche i lavori per il bypass Alcantara che ci servirà pure per il futuro". Intanto l'esercito è intervenuto con proprie autobotti. Ancora numerosi disagi in città

“In tarda mattina dovrebbe arrivare la prima acqua nelle case dei messinesi”. Ad annunciarlo su Facebook è il sindaco di Messina, Renato Accorinti. Poi la precisazione di Leonardo Termini, presidente dell'Amam, l'azienda Meridionale acque: "Nonostante la condotta di Fiumefreddo sia stata riparata e sia iniziata l'erogazione dell'acqua, ci vorranno almeno 12 ore prima che arrivi nelle case".

Si va così verso la soluzione di una emergenza durata sei giorni a causa di un guasto a 40 chilometri dalla città. Una situazione che ha creato numerosi disagi, con diverse persone che ancora oggi si sono dovute mettere in fila con i bidoni per rifornirsi dalle cisterne. “Vanno avanti – ha aggiunto il primo cittadino - anche i lavori per il bypass Alcantara che ci servirà anche per il futuro".
 

Il sindaco di Messina su Facebook

 

Dalle ore 9 di stamattina cominceranno le operazioni di immissione dell'acqua nella condotta di Calatabiano. In tarda...

Posted by RENATO ACCORINTI on Thursday, October 29, 2015

 

Intervenuto l'esercito - Il premier Matteo Renzi è infuriato per la vicenda che - secondo fonti di Palazzo Chigi - ha definito "una vergogna". Da qui anche la decisione di far intervenire l'esercito che, con proprie autobotti, ha già fornito 8mila litri di acqua per i cittadini.


Un piano d'emergenza, in collaborazione con la Protezione civile, è stato attivato anche dal governatore della regione Sicilia, Rosario Crocetta. la Guardia di finanza, poi, è intervenuta per contrastare manovre speculative: diverse persone sono state costrette anche a sborsare 500 euro per duemila litri d'acqua.

 

 

Indignazione su Twitter - Molti i cittadini di Messina che hanno denunciato l'emergenza, anche su Twitter, dove è stato creato l'hashtag #MessinaSenzaAcqua, rilanciato da molti utenti fino a farlo diventare trending topic. Tra di loro anche Fiorello, che ha vissuto per anni nella vicina Letojanni.

 

 

Leggi tutto