Tangenti, Roberto Helg condannato a 4 anni e 8 mesi

1' di lettura

L'ex vicepresidente della Gesap, società che gestisce l'aeroporto di Palermo, era stato arrestato mentre intascava una mazzetta per un rinnovo del contratto di affitto. L'accusa aveva chiesto 5 anni e 4 mesi

Il gup di Palermo Daniela Cardamone ha condannato a 4 anni e 8 mesi Roberto Helg, ex vicepresidente della Gesap, la società che gestisce l'aeroporto di Palermo, arrestato mentre intascava una tangente da 100mila euro dal pasticcere Santi Palazzolo a cui aveva garantito il rinnovo del contratto di locazione dei locali nello scalo palermitano.

Il fatto è stato riqualificato come concussione e non è stato più considerato estorsione. La procura aveva chiesto 5 anni e 4 mesi.
 

A Santi Palazzolo, costituito parte civile, è stata riconosciuta una provvisionale immediatamente esecutiva di trentamila euro. Quindicimila euro alle altre parti civili: il Comune di Palermo, il Comune di Cinisi, Unioncamere, la Camera di Commercio di Palermo, Confcommercio Palermo, Confcommercio Sicilia, Confesercenti, Addiopizzo, Sos Usura, Solidaria, Gesap.
Non è stata accolta la richiesta della difesa di Helg, rappresentata dall'avvocato Giovanni Di Benedetto, che aveva chiesto di cambiare il reato contestato in induzione indebita a dare o promettere utilità, un'accusa che prevede pene più basse.  

Leggi tutto