QN: "Il Papa ha un tumore". Il Vaticano: notizia infondata

1' di lettura

Secondo il quotidiano, alcuni mesi fa sarebbe stata scoperta una macchia scura al cervello del Santo Padre, "un piccolo tumore curabile senza intervento". Immediata la smentita della Santa Sede: "Irresponsabili". Nega anche il medico. L'Osservatore Romano: "Polverone con intento manipolatorio". Ma il direttore del giornale conferma

Il Papa avrebbe una "piccola macchia scura nel cervello", un piccolo "tumore curabile". A riportare la notizia è il Quotidiano Nazionale, che parla di una visita del Pontefice in Toscana per consultare uno specialista giapponese. Immediata e secca la smentita del Vaticano, con il portavoce padre Lombardi che si è affrettato a definire l’anticipazione del quotidiano “infondata” ma anche “gravemente irresponsabile e non degna di attenzione”. Per l'Osservatore Romano si tratta di notizie "false" e "il momento scelto rivela l'intento manipolatorio del polverone sollevato".

Anche il medico smentisce - "Il Papa gode di ottima salute" sottolinea padre Lombardi, che ribadisce che "nessun medico giapponese è venuto in Vaticano a visitare il Pontefice e non ci sono stati esami del tipo indicato nell'articolo". E aggiunge: "Gli uffici competenti mi hanno confermato che non ci sono stati voli di elicotteri arrivati in Vaticano dall'esterno neppure nel mese di gennaio". Anche dallo staff del medico arriva una smentita. Lori Radcliffe, practice administrator per Fukushima al Carolina Neuroscience Institute di Raleigh, North Carolina, ha definito l'articolo "assolutamente falso".


Qn: nessun dubbio - Il direttore di Qn, Andrea Cangini, interpellato dopo la smentita del direttore ildella Sala stampa vaticana, ha però confermato la notizia: "La smentita è comprensibile ed era attesa - dice -. Abbiamo a lungo tenuto ferma la notizia per fare tutte le verifiche del caso. Non abbiamo il minimo dubbio sulla sua fondatezza”.

Papa Bergoglio, secondo quanto scrive Qn, si sarebbe recato alcuni mesi fa alla clinica San Rossore di Barbaricina, nei pressi di Pisa, dove l'elicottero papale sarebbe stato visto atterrare. Sarebbe stato in quella occasione che il Papa è stato visitato dal professore Takanori Fukushima, esperto in tumori al cervello e aneurismi, riportando una prognosi in base alla quale non sarebbe necessario un intervento chirurgico. "Non dovrebbe essere necessario alcun tipo di intervento. Quella macchia - scrive il quotidiano, riportando le parole di un componente dello staff della clinica -, quel piccolo tumore si può curare". Accanto alla notizia pubblicata in prima pagina da Qn, un editoriale del direttore Cangini intitolato “Il dovere di scriverlo”.

Leggi tutto