Maltempo, fiumi esondati e trombe d’aria in Sicilia

1' di lettura

Allagamenti e alberi sradicati a causa delle forti piogge che hanno colpito la zona orientale tirrenica dell’isola. Poi il tempo è migliorato. Intense precipitazioni anche in Sardegna, ma fortunatamente senza grandi problemi. Evacuati decine di turisti a Budoni. L'allerta meteo continua su molte zone del Centro-sud

Fiumi esondati, auto travolte dal fango, alberi abbattuti da vento e frane. Il maltempo ha colpito duramente la parte orientale tirrenica della Sicilia (FOTO). A Barcellona Pozzo di Gotto è tracimato il fiume Mela che ha provocato allagamenti e trascinato via auto. Situazione simile a Milazzo. A Furci Siculo è esondato il Pagliara portando via diverse vetture e caravan. Il centro di Antilio è bloccato da una frana.

Alberi sradicati dal vento sono finiti sulle corsie delle autostrade A19 Palermo-Catania e A29 Palermo-Mazara del Vallo. Danni causati da trombe d'aria a Caltanissetta e a Licata, nell'Agrigentino, dove le scuole sono rimaste chiuse. Numerosi interventi dei vigili del fuoco anche a Palermo e provincia per un intenso temporale che si è scatenato all'alba e che ha provocato allagamenti. Dalla tarda mattinata il tempo è fortunatamente migliorato.

Allagamenti anche in Sardegna
- Notte di paura e tensione ma senza grandi problemi quella trascorsa invece in Sardegna, interessata da un’allerta meteo che cesserà l'11 ottobre, soprattutto in Gallura, Nuorese, Cagliaritano e Campidano. Allagamenti si sono registrati nelle zone di Orosei, Posada e Torpè e sulla strada provinciale 24.

A Olbia, già colpita dagli allagamenti il primo ottobre scorso, i canali sono stati tenuti costantemente sotto controllo e nonostante la pioggia battente non sono tracimati. Alcune decine di persone evacuate a Budoni. Tra questi anche una settantina di turisti francesi.


Allerta al Centro-Sud
- E l’allerta per il maltempo resta su gran parte delle regioni centrali e meridionali (PREVISIONI) a causa di un ciclone forza 2 che sta già portando piogge intense su molte zone. Nubifragi e temporali frequenti colpiranno soprattutto Toscana, Lazio, Marche, Abruzzo, Romagna, Campania, Calabria e  Puglia.

Domenica il maltempo continuerà ad interessare  la Campania, la Puglia, la Calabria tirrenica e la Sicilia settentrionale, e inizieranno a soffiare venti settentrionali.

Leggi tutto