1' di lettura

L'uomo, lo scorso mercoledì, ha ucciso la giovane donna a Nicolosi, nel Catanese. E' stato preso alla Stazione Centrale di Milano, dove era appena arrivato in treno con l'intenzione di fuggire in Svizzera

Ecco le immagini che documentano gli attimi della cattura, da parte dei carabinieri di Milano, di Luca Priolo, l'uomo che ha ucciso Giordana Di Stefano a Nicolosi, nel Catanese lo scorso mercoledì.

L'assassino è stato preso alla Stazione Centrale del capoluogo lombardo, dove era appena arrivato in treno con l'intenzione di fuggire in Svizzera. E' stato lo stesso Priolo, senza volerlo, a mettere gli investigatori sulle sue tracce mandando un sms al padre con un cellulare chiesto in prestito a un passante. In quel momento il padre si trovava dai carabinieri di Nicolosi, che hanno richiamato il numero scoprendo che il telefono si trovava alla stazione.

 

A quel punto gli uomini dell'Arma hanno mandato ai colleghi di Milano via Whatsapp la foto di Priolo e in 5 minuti l'uomo è stato individuato e catturato mentre aspettava di salire sul treno per Lugano.

 

Luca Priolo ha confessato l'omicidio dell'ex convivente, motivando il delitto con la gelosia e la decisione della ventenne di non volere rimettere la denuncia per stalking per la quale quel giorno ci sarebbe stata l'udienza preliminare per la richiesta di rinvio a giudizio del 24enne davanti al Gip di Catania.

Leggi tutto