Maltempo, week-end di piogge. Torna l'allerta in Sardegna

Disagi e allagamenti a Olbia lo scorso 2 ottobre (Ansa)
1' di lettura

Criticità rossa in tutta la parte meridionale e orientale dell'Isola fino alle 12 di sabato. Scuole chiuse in molte città, tra cui Cagliari, Olbia, Nuoro e Carbonia. La protezione civile avverte: previste forti precipitazioni anche su Campania, Lazio, Abruzzo, Molise, Puglia, Basilicata, Calabria, Marche e Umbria. LE PREVISIONI

È ancora allerta maltempo in Sardegna. Dopo i disagi e gli allagamenti di circa una settimana fa, l’Isola è di nuovo colpita da forti piogge. Ma i nubifragi e il forte vento, in questo week-end, interesseranno molte regioni italiane.

Allerta alta in Sardegna - La protezione civile ha emesso per tutta la parte meridionale e orientale della Sardegna un’allerta di criticità elevata (codice rosso) fino alle 12 di sabato 10 ottobre. Particolarmente interessate le zone di Montevecchio, Iglesiente, Campidano, Flumendosa- Flumineddu e Gallura. Codice arancio (criticità moderata) per il Tirso. Per il Logudoro, invece, criticità ordinaria (codice giallo). In gran parte dell’Isola piove già da ore e diverse città hanno deciso di tenere le scuole chiuse anche sabato: Nuoro, Carbonia, Olbia e Cagliari, ad esempio. L'assessore regionale dell'Ambiente con delega alla protezione civile, Donatella Spano, ha invitato la popolazione a limitare gli spostamenti e i sindaci ad avviare le procedure previste dal Manuale delle allerte.

Piogge anche su altre regioni - Ma la perturbazione nord africana che ha raggiunto l’Italia porterà temporali non solo in Sardegna, ma anche sulle regioni centro meridionali tirreniche. Gli esperti prevedono precipitazioni diffuse, che localmente saranno anche molto intense e accompagnate da fulmini e forti raffiche di vento, prima su Campania e Lazio e successivamente su Abruzzo, Molise, Puglia, Basilicata e Calabria. Nella notte tra venerdì e sabato i temporali interesseranno anche Marche e Umbria. Criticità arancione su Campania e tutti i bacini delle regioni centro-meridionali. Domenica la situazione dovrebbe migliorare.

Leggi tutto