Casalesi, blitz della Dia: 44 arresti, in manette anche un fantino

1' di lettura

Operazione contro una fazione del clan camorristico che fa capo alla famiglia Russo: tra le attività contestate slot machine e videopoker, ma anche sale Bingo, distribuzione del caffè e la gestione di cavalli da corsa

Quarantaquattro arresti, nuovo scacco al clan dei Casalesi. Un’operazione coordinata dalla Dia di Napoli ha portato all’alba di martedì all’esecuzione di oltre 40 ordinanze di custodia cautelare nei confronti di una fazione del clan camorristico che fa capo alla famiglia Russo.

Tra le attività emerse, slot machine e videopoker, ma anche sale Bingo, distribuzione del caffè e la gestione di cavalli da corsa. Tra i destinatari dei provvedimenti restrittivi, infatti, oltre a esponenti dell’organizzazione criminale, imprenditori e commercianti, anche un noto fantino accusato di aver condotto il cavallo Madison Om, ritenuto di fatto di proprietà di Massimo Russo, pur consapevole che l’animale era di proprietà di un esponente del clan soprannominato Paperino. 

 

Sono state sequestrate cinque aziende operanti nel settore delle slot e dei videopoker per un valore stimato in 20 milioni di euro (3.200 le slot machine sequestrate in vari esercizi commerciali in Campania, Lazio e Toscana).

Le accuse contestate a vario titolo sono di associazione camorristica, trasferimento fraudolento di valori, estorsione, illecita concorrenza con minaccia o violenza e riciclaggio, tutti reati aggravati dalla finalità mafiosa.

Leggi tutto