Papa, appello contro la corruzione: "Più economia dell'onestà"

1' di lettura

Il pontefice si rivolge al mondo delle cooperative: "A voi è chiesto non solo di essere onesti - questo è normale - ma di diffondere e radicare l'onestà in tutto l'ambiente". E ancora: gli uomini devono comandare sul capitale, non viceversa

"Far crescere l'economia dell'onestà. A voi è chiesto non solo di essere onesti - questo è normale - ma di diffondere e radicare l'onestà in tutto l'ambiente". E' una delle raccomandazioni rivolte da papa Francesco al mondo delle cooperative durante l'udienza in Sala Nervi alla Banca di Credito Cooperativo di Roma. “In questo tempo l'aria della corruzione viene dappertutto", ha spiegato il pontefice. Per Bergoglio occorre "promuovere un uso solidale e sociale del denaro, nello stile della vera cooperativa, dove non comanda il capitale sugli uomini, ma gli uomini sul capitale". Poi, scherzando, ha aggiunto: "Sia chiaro: non vi chiedo soldi, vi chiedo preghiere per me".

 

Leggi tutto