Migranti: almeno 37 morti in nuovo naufragio al largo della Libia

1' di lettura

Si aggrava il bilancio delle vittime del barcone affondato in Nord Africa domenica. I corpi sono stati ritrovati da alcuni pescatori. Continuano le operazioni di soccorso: messe in salvo nella stessa zona 118 persone alla deriva su un gommone

È di almeno 37 morti il bilancio dell'ennesimo naufragio di un barcone di migranti, avvenuto domenica al largo della Libia. In un primo momento era stato segnalato il ritrovamento di 7 cadaveri nella zona di Khoms, una città che si trova ad un centinaio di chilometri ad est di Tripoli, ma secondo quanto riferito da Mohamad al-Misrati, portavoce della Mezzaluna Rossa, alcuni pescatori hanno poi trovato nelle vicinanze altri 30 corpi.

Salvati altri 118 migranti - Centodiciotto migranti a bordo di un gommone, intanto, sono stati salvati al largo della Libia dalla nave di Medici senza frontiere Dignity 1, dirottata sul posto dalla centrale operativa della Guardia costiera. Nell'operazione di salvataggio è intervenuta anche la nave della Marina militare Cigala Fulgosi.

Leggi tutto