Napoli: cerca di sventare rapina, ucciso davanti alla figlia

1' di lettura

È successo in un supermercato di Castello di Cisterna. La vittima, un ucraino di 38 anni, stava facendo la spesa con una bimba di pochi anni. Quando uno dei banditi ha minacciato la cassiera, l'uomo ha cercato di fermarlo ma è stato freddato da alcuni colpi di pistola

È stato ucciso davanti agli occhi della figlia di nemmeno 2 anni dopo aver cercato di sventare una rapina in un supermercato. È successo a Castello di Cisterna, in provincia di Napoli. La vittima è Anatolij Korov, 38 anni, di nazionalità ucraina e con regolare permesso di soggiorno.

L’uomo, padre di tre figli, aveva appena finito di fare la spesa con la piccola quando i banditi, arrivati a bordo di una moto, hanno fatto irruzione nel market. Secondo le prime ricostruzioni, Korov si sarebbe reso conto della situazione e, dopo aver lasciato fuori la bimba nel carrello, sarebbe rientrato nel negozio. Mentre uno dei due malviventi minacciava la cassiera per farsi consegnare l’incasso, il 38enne sarebbe intervenuto per cercare di fermarlo. Il complice, però, avrebbe sparato alcuni colpi di pistola che hanno colpito a morte l’ucraino. I due rapinatori sono fuggiti. Sul posto sono intervenuti i carabinieri.

Leggi tutto