Disagi Fiumicino, in arrivo pesanti sanzioni per Vueling

1' di lettura

Il presidente dell’Enac Vito Riggio ha annunciato: "Tutte le compagnie sono nel mirino per le multe sulla base delle denunce ricevute" per i danni provocati ai passeggeri in seguito all’incendio divampato nella pineta di Focene, vicino all’aeroporto. Delrio: "20 anni persi, accelerare investimenti"

 

Il presidente dell'Enac Vito Riggio ha annunciato che per la compagnia spagnola Vueling "sono in via di adozione sanzioni pecuniarie rilevanti e pesanti previste dal regolamento europeo e commisurate ai danni per i passeggeri ". Riggio, entrando al ministero dei Trasporti per un incontro sullo scalo romano, spiega che le multe per la low cost spagnola per i disagi arrecati ai passeggeri a seguito dell'incendio vicino allo scalo di Roma Fiumicino saranno erogate dalla direzione dell'aeroporto.

 

"Tutte le compagnie nel mirino per sanzioni" -  Riggio ha poi specificato che "tutte le compagnie sono nel mirino per le sanzioni sulla base delle denunce ricevute". Il presidente dell'Enac ha aggiunto: "Le sanzioni le abbiamo date tante volte, non si può tollerare che nell'Unione europea le compagnie ignorino i diritti dei passeggeri". Alla domanda se ci siano state responsabilità anche dello scalo romano per i disagi, il presidente dell'Enac ha risposto: "Vogliamo che i gestori abbiamo una task force per l'estate" e "per qualche ora non ha funzionato".

 

Importo non prevedibile - Le sanzioni partono da un importo di circa 50 mila euro e in passato hanno raggiunto anche un milione di euro, spiega Riggio che non ritiene possibile al momento prevedere che importo toccheranno. Nella compagnia spagnola "non c'era un responsabile", aggiunge Riggio, "e il gestore dell'aeroporto ha dovuto agire in supplenza".

 

Delrio: "20 anni persi, accelerare investimenti" - "C'è stata una paralisi dello sviluppo aeroportuale negli ultimi 20 anni", ha dichiarato il ministro dei Trasporti, Graziano Delrio. "Serve un'accelerazione degli investimenti sull'aeroporto di Fiumicino per colmare il deficit strutturale di un hub internazionale che movimenta oltre 40 milioni di persone l'anno. 

 

"C'è un incremento notevolissimo degli investimenti che sono stati programmati per far fronte al ritardo" dell'aeroporto di Fiumicino, ha spiegato Delrio: "Rispetto alle previsioni c'è un aumento di oltre 135 milioni" nel quinquennio che porteranno gli investimenti a 1 miliardo e 100 milioni.

 

Enac: tornata regolare l'operatività di Fiumicino - Ieri, in una nota, l’Ente Nazionale dell’Aviazione Civile (Enac) ha annunciato che la situazione operativa dell'aeroporto di Fiumicino già da sabato notte è tornata alla normalità, con l'eccezione di alcuni ritardi della compagnia Vueling che sono stati superati nella giornata di domenica. Nello stesso documento l'Enac ha anche sottolineato che "in considerazione del periodo di intenso traffico si potrebbero, comunque, verificare dei ritardi nelle operazioni di volo, che si registrano fisiologicamente nei momenti di particolare afflusso di passeggeri".

Data ultima modifica 04 agosto 2015 ore 13:14

Leggi tutto