“Sex and the teens”, l'inchiesta di Beatrice Borromeo

1' di lettura

Su Sky TG24 un viaggio senza filtri per capire il mondo dei giovani, tra comportamenti estremi e possibili rischi che si corrono ai tempi dei social

Sono i nostri figli, i nostri ragazzi, ma li conosciamo davvero? Un viaggio per capire il mondo degli adolescenti, un racconto di comportamenti estremi, maschili e femminili, ma anche dei rischi che i giovani corrono ai tempi di internet e dei social media.
Sono i documentari “Sex and the teens”, curati da Beatrice Borromeo e prodotti da Wildside, che Sky TG24 ha trasmesso su Sky TG24 HD, in chiaro sul canale 27 del Digitale Terrestre e in streaming sul nostro sito.

Il sesso tra i teenager - Attraverso un approccio “docu”, senza filtri, ma che non lascia spazio a immagini forti, Beatrice Borromeo realizza un’inchiesta in due parti che scava a fondo nell’universo dei ragazzi. Nella prima (guarda il video in alto), una cronaca fatta di testimonianze dirette, sono mostrati comportamenti all’eccesso, ma reali, con cui gli adolescenti si approcciano alla vita e al sesso. Dai licei italiani alle spiagge delle vacanze estive, emerge il ritratto di una prima giovinezza spesa con naturalezza tra alcol, festini e incoscienza, da ragazzi e ragazze della porta accanto.

I pericoli che si nascondono online - Nella seconda parte viene invece approfondito il mondo di internet e dei pericoli a cui espone moltissimi adolescenti, soprattutto in ambito sessuale. Il 74% di loro, infatti, approccia il sesso per la prima volta online, uno su cinque pratica il sexting (l’invio di messaggi o immagini sessualmente espliciti attraverso mezzi informatici) e il 25% è a rischio dipendenza pornografica. Parlando con i ragazzi e fingendosi un’adolescente in rete, Beatrice Borromeo porta alla luce un pianeta sommerso e sottovalutato, fatto di cyber bullismo, pedofili pronti a irretire minorenni e giovani webcam girl.

Leggi tutto