Scuola, Cobas: “Blocco degli scrutini per due giorni”

1' di lettura

I sindacati di base hanno indetto una mobilitazione per due giornate successive alla fine delle lezioni. Il Garante: “Danno a studenti e famiglie”. Programmata per il 7 giugno una manifestazione nazionale contro la riforma del governo

Blocco degli scrutini e di tutte le attività della scuola per due giorni consecutivi successivi alla fine delle lezioni: lo hanno indetto i Cobas auspicando che l'azione di lotta riceva l'adesione anche degli altri sindacati del settore. I Cobas hanno anche programmato per il 7 giugno una manifestazione nazionale contro la “Buona Scuola” del governo. Le due giornate di blocco delle attività variano da regione a regione a seconda del termine delle lezioni.

Il Garante: “Danno a studenti e famiglie” - Immediata la replica di Roberto Alesse, presidente dell'Autorità di Garanzia per gli scioperi: "Premesso – dice – che chi si muove fuori dalle regole danneggia solo e soltanto studenti e famiglie, e a loro dovrà spiegare le ragioni di un eventuale blocco illegale degli scrutini, l'Autorità come annunciato nei giorni scorsi, valuterà la legittimità dell'atto di proclamazione nelle prossime ore e lo farà con rigore a tutela degli utenti".

Leggi tutto