Ebola, contagiato infermiere italiano di Emergency

1' di lettura

L'uomo era rientrato in Sardegna l'8 maggio, dopo avere lavorato nel Centro di cura dei malati di Ebola in Sierra Leone. E' stato trasferito all'ospedale Spallanzani di Roma, dove è già stato curato il medico italiano colpito dal virus e poi guarito

Un infermiere di Emergency, rientrato in Italia dalla Sierra Leone, è risultato positivo al virus Ebola. Lo riferisce in una nota il ministero della Salute. L'infermiere, rientrato in Sardegna l'8 maggio dopo avere lavorato nel Centro di cura dei malati di Ebola in Sierra Leone, ha manifestato i primi sintomi domenica sera mentre effettuava l'automonitoraggio, come previsto dal protocollo del ministero. L'uomo è stato trasferito all'ospedale Spallanzani di Roma.

Il secondo caso italiano - E' il secondo caso di Ebola che riguarda un italiano. Il primo ad essere colpito era stato il medico di Emergency Fabrizio Pulvirenti. Era stato ricoverato lo scorso 25 novembre all'ospedale specializzato Spallanzani di Roma, dove era stato curato con un farmaco sperimentale e col plasma di persone guarite dallo stesso virus (LO SPECIALE). Dopo alcuni giorni le sue condizioni si erano aggravate, per poi tornare stabile. Il 2 gennaio scorso, la guarigione.

Leggi tutto