Scuola, oggi lo sciopero: manifestazioni in sette città

1' di lettura

La mobilitazione organizzata dai sindacati contro il ddl sulla “Buona scuola” presentato dal governo. Sette le piazze coinvolte, da Nord a Sud. Il ministro Giannini a Sky TG24: “L'esecutivo è coeso intorno a un progetto che ha punti molto innovativi

Sono sette le città coinvolte domani nelle manifestazioni di protesta contro il ddl di riforma della scuola (il testo): Aosta, Bari, Cagliari, Catania, Milano, Palermo, Roma. Le piazze di Bari, Milano e Roma, in particolare, vedranno la presenza sul palco dei segretario generali dei sindacati. E' prevista, dicono i sindacati, la presenza dei segretari generali delle confederazioni. "Sette grandi manifestazioni per dire l'ennesimo no a una riforma che vuole tutto meno che una buona scuola".

Lo sciopero dopo 7 anni - Dopo 7 anni i cinque sindacati più rappresentativi del comparto scuola scioperano insieme e nelle piazze italiane ci saranno anche gli studenti che, a gran voce, in una lettera aperta hanno chiesto ai loro docenti di fare lo stesso. Ci sono, insomma, tutti i buoni presupposti perché le manifestazioni siano partecipate e l'adesione allo sciopero alta" sottolinea la Flc-Cgil.


Le ragioni dello sciopero -
“No ai super poteri del dirigente scolastico; un piano di assunzioni che assicuri la stabilità del lavoro; organici adeguati al fabbisogno, per un'offerta formativa efficace e di qualità”. Sono alcune delle ragioni dello sciopero elencate dalla Uil.

Giannini a Sky TG24: "Governo coeso sulla riforma" -
Intanto a Sky TG24 il ministro Giannini è intervenuta sulla mobilitazione: “La squadra di governo - ha detto - è compatta e coesa intorno a un progetto che non è una riforma di procedure, ma un progetto educativo che ha dei punti centrali molto innovativi.  Il mio messaggio è di avere un po’ di pazienza e volontà di leggere il merito di questa riforma” (SCHEDA).



Ecco i percorsi delle manifestazioni secondo quanto comuniacato dai sindacati.

Aosta -
ore 9.30 ritrovo in Piazza Chanoux.

Bari  -
ore 9.00 concentramento delle delegazioni in Piazza Castello (piazza Federico II di Svevia) con successiva partenza del corteo che proseguirà lungo il seguente percorso Via S. Francesco d'Assisi, Via Latilla, Via Quintino Sella, Via A. Gimma, Corso Cavour, Corso Vittorio Emanuele e raggiungerà Piazza Prefettura dove si svolgerà il comizio conclusivo.

Catania -
ore 9.00 concentramento delle delegazioni in Piazza Europa con successiva partenza del corteo che sfilerà per Corso Italia, Piazza Verga per arrivare a Piazza Roma dove si svolgeranno i comizi.

Cagliari -
ore 9.30 concentramento delle delegazioni in Piazza Giovanni XXIII, Via Dante, Via Paoli, Via Sonnino, Via XX settembre, Via Roma, Via Sassari, arrivo del corteo in Piazza del Carmina e inizio interventi dal palco.

Milano -
ore 9.30 concentramento delle delegazioni in Piazza Repubblica (di fronte alla stazione centrale; fermata metropolitana M3 (gialla). Ore 10.00/10.15 partenza corteo con il seguente percorso V.le M.te Santo, Via G. Galilei, Via M.te Santo, P.ta Nuova, XXV Aprile, F. Crispi, P.ta Volta, Piazza Lega Lombarda, V.le Elvezia, Via G. Bayron, Via A. Bertani, Corso Sempione con arrivo del corteo all'Arco della Pace e inizio interventi dal palco.

Palermo -
ore 9.00 concentramento delle delegazioni in Piazza Marina con successiva partenza del corteo che sfilerà per Corso Vittorio, Via Roma, Via Cavour per arrivare a Piazza Verdi (Teatro Massimo) dove si svolgeranno i comizi.

Roma -
ore 9.30 concentramento delle delegazioni in Piazza della Repubblica con successiva partenza del corteo con il seguente percorso Via V.E. orlando, L.go S. Susanna, Via Barberini, Piazza Barberini, Via Sistina, Piazza Trinità dei Monti, Viale Trinità dei Monti, Via G. D'Annunzio con arrivo del corteo a Piazza del Popolo e inizio interventi dal palco.

Leggi tutto