No Expo: convalidati arresti, disposta la custodia cautelare

1' di lettura

I cinque arrestati, secondo gli inquirenti, avrebbero fatto parte del gruppo di black bloc, agendo "in un contesto di devastazione collettiva". Durante gli interrogatori di garanzia hanno respinto le accuse

Sono stati convalidati gli arresti dei tre uomini e delle due donne arrestati in relazione ai disordini durante il corteo 'May Day Parade' del primo maggio contro l’Expo (LO SPECIALE). Nel carcere di San Vittore si erano tenuti gli interrogatori di garanzia, durante i quali gli indagati avevano respinto le accuse.

I pm: "Arrestati hanno agito un un contesto di devastazione collettiva" - I cinque sono accusati di resistenza a pubblico ufficiale aggravata dall'uso di mazze, bastoni e pietre e dal numero di persone. Negli atti, la polizia ha evidenziato come avrebbero fatto parte del "gruppo" di black bloc che si è staccato dal corteo per opporsi alle forze dell'ordine, rovesciando bidoni della spazzatura incendiati e lanciando bottiglie e bastoni. La procura di Milano, nella sua richiesta al gip, scrive inoltre che i cinque arrestati hanno "agito in un contesto di devastazione collettiva" con "attività violente e pericolose" mettendendo a rischio anche "l'incolumità dei cittadini" presenti nelle strade.

Chi sono gli arrestati - Tra gli arrestati ci sono una donna di 42 anni di origine tedesca ma residente a Milano, con precedenti per furto e droga, un'altra donna di 33 anni, milanese, e con un precedente per resistenza a pubblico ufficiale, un giovane di 23 anni Rozzano (Milano) che lavora come commesso e non ha precedenti. Infine, un lodigiano di 27 anni e un uomo di 32 anni che vive ad Alessandria. I legali di due degli accusati hanno fatto sapere che i loro assistiti hanno respinto le accuse e si sono dissociati dalle violenze. (VIDEO 1, 2)

Leggi tutto