Autostrade Italia, 720 punti a rischio frana

1' di lettura

Solo nel 2014 sono stati oltre 200 i cedimenti che hanno causato vittime e feriti, portato all’evacuazione dei territori, procurato danni a edifici, beni culturali e infrastrutture. Oltre 1 milione le persone che rischiano di finire travolte

Strade, autostrade ferrovie, in Italia sono a continuo rischio frana. I dati raccolti dall’Ispra, Istituto Pubblico per la Protezione dell'Ambiente sono chiarissimi. Solo nelle Autostrade sono 720 i punti che rischiano di crollare. Lo stato precario delle infrastrutture, però, altro non è che la conseguenza di un trattamento del territorio che non tiene conto del tempo, delle condizioni meteo, delle caratteristiche geofisiche del terreno su cui si costruisce.

L'Inventario dei Fenomeni Franosi in Italia, Progetto IFFI, ha censito, ad oggi, 499.511 frane che interessano un'area di 21.182 km quadrati, pari al 7% del territorio nazionale. Solo nel 2014 in Italia si sono avuti 211 eventi franosi principali.
Significa che in 211 occasioni le frane hanno causato vittime e feriti, portato all’evacuazione dei territori, procurato danni a edifici, beni culturali e anche infrastrutture lineari di comunicazione primarie, in sostanza la nostra rete stradale e ferroviaria. Una fragilità territoriale che costa tantissimo in termini economici e di sicurezza. Basti pensare che sono oltre 1 milione le persone nel nostro Paese che rischiano di finire travolte da una frana.

Leggi tutto