Strage in tribunale, convalidato l'arresto di Giardiello

1' di lettura

Prima dell'udienza, l'uomo che ha ucciso tre persone nel palazzo di Giustizia di Milano, è stato colto da un malore. Slitta a stamattina l'interrogatorio. Cordoglio di Mattarella. Funerali di Stato per le vittime. VIDEO

Il gip del tribunale di Monza, Patrizia Gallucci, ha convalidato l'arresto di Claudio Giardiello, l'uomo che in tribunale a Milano ha aperto il fuoco uccidendo tre persone e ferendone altre due. (FOTO, VIDEO, LA CRONACA DELLA STRAGE).
Le accuse contestate sono omicidio plurimo aggravato, tentato omicidio e porto abusivo di arma. Prima che iniziasse l'udienza, Giardiello ha avuto un malore nel carcere di Monza, secondo quanto ha riferito il suo legale, l'avvocato Nadia Savoca, all'uscita del penitenziario. Intanto, fonti di Palazzo Chigi hanno comunicato che per le vittime della sparatoria del Tribunale di Milano si svolgeranno funerali di Stato.

Lunedì alle 10 l'interrogatorio
- L'avvocato Savoca ha spiegato che l'udienza di convalida dell'arresto si è tenuta alla sua presenza, senza l'imputato. Non si è invece svolto l'interrogatorio di garanzia, che si terrà lunedì mattina alle 10 nel carcere di San Quirico di Monza. Nel convalidare l'arresto il gip ha emesso un'ordinanza di custodia cautelare in carcere. Dopo l'interrogatorio di garanzia il fascicolo verrà trasmesso a Brescia, competente per le indagini sui magistrati milanesi. Dopo il malore accusato nell'udienza il gip ha disposto una valutazione psichiatrica su Giardiello.

Le accuse - "Il tribunale mi ha rovinato, quel posto è l'origine di tutti i miei mali, ho agito per vendetta" avrebbe detto Giardiello subito dopo l'arresto avvenuto a Vimercate. Il fascicolo aperto dalla Procura di Brescia a suo carico sarà di omicidio plurimo premeditato, tentato omicidio e lesioni gravi. Non è escluso però che la procura di Monza ipotizzi il reato di strage.

La precisazione del Quirinale - Intanto, dopo le interviste rilasciate dal presidente dell'Ordine Avvocati e dal presidente della Camera penale di Roma, fonti del Quirinale precisano che nell'intervento al Csm di giovedì scorso il capo dello Stato ha espresso la sua solidarietà non solo alla magistratura, ma anche "ai familiari dell'avvocato Claris Appiani e a quelli dell'altra vittima Giorgio Erba", e che "non vi è stata pertanto nessuna omissione".

Le immagini in esclusiva di SkyTG24 - E mentre proseguono le polemiche sulle falle nella sicurezza, SkyTG24 mostra le immagini in esclusiva del panico e dei primi soccorsi subito dopo la sparatoria. Il filmato è stato girato dall'avvocato Giuseppe Presutto con il suo telefonino. Per rispetto verso le vittime e le loro famiglie abbiamo deciso di non mandare in onda le immagini che mostrano i corpi ormai senza vita a terra. Il video:

Leggi tutto