Sparatoria al tribunale di Milano: cronistoria

1' di lettura

Alle 9.19 del mattino Claudio Giardiello entra nel Palazzo di Giustizia da via Manara. Poco dopo compirà una strage: tre morti e due feriti. Poi, l'incredibile fuga e l'arresto a Vimercate (Monza). LA TIMELINE INTERATTIVA

Tre morti e due feriti al tribunale di Milano. Una mattinata di terrore, quella di ieri 9 aprile, ricostruita così dagli inquirenti: Claudio Giardiello entra in tribunale intorno 9.19, forse con un tesserino falso, e viene catturato a chilometri di distanza alle 12.00.
Poco meno di tre ore in cui l'imputato per bancarotta fraudolenta ha ucciso tre persone e ne ha ferite altre due. Giardiello avrebbe varcato l'ingresso del Palazzo di Giustizia in via Manara, dall'unico punto d'accesso sprovvisto di metal detector e riservato a magistrati, avvocati e personale giudiziario, forse con un documento falso.
Poi, la sparatoria e l'incredibile fuga dal Tribunale. Infine, la cattura a Vimercate.

ECCO UNA TIMELINE INTERATTIVA DEGLI EVENTI

Leggi tutto