Expo, Pisapia: forse non sarà finito tutto, ma sarà fruibile

1' di lettura

Sopralluogo del sindaco di Milano a poco meno di un mese dall'apertura del sito, prevista per il 1° maggio: "I padiglioni sono quasi tutti pronti, siamo molto avanti rispetto ad altre Esposizioni"

"I padiglioni sono quasi tutti pronti, siamo molto avanti rispetto ad altri Expo. Forse non finirà tutto, però sicuramente finirà il bello di Expo e del sito, con questa grande capacità innovativa, con la bellezza e soprattutto con la solidarietà". E' quanto dice il sindaco di Milano Giuliano Pisapia, che nel giorno di Pasquetta ha fatto un sopralluogo sul sito dell'Esposizione.
"Alcuni padiglioni sono bellissimi, fantastici i cluster", ha proseguito, "e oggi nessuno può più dire che si parla troppo poco dei temi di Milano. Siamo a un livello di sintesi elevata della Carta di Milano".

Il punto di Sala sui lavori - "Stiamo completando la posa di tutti i tornelli" di ingresso per i visitatori, ha spiegato Sala, "in una settimana saranno posati gli archetti" di ingresso, e "stiamo sistemando i sette varchi". "Da domani riprendiamo l'asfaltatura, le piante ci sono al 95%, sul canale scorre l'acqua e tutto funziona", ha continuato, "alcuni Paesi stanno già formando il personale sul sito, come Kuwait, Oman, Qatar, Germania e Svizzera". "Da domani cominciamo a sistemare la segnaletica interna", ha concluso, spiegando che i visitatori potranno scaricare una applicazione digitale sul proprio telefonino o consultarla in appositi "video wall" sistemati in vari punti del sito (oltre alle tradizioni mappe cartacee). Dal canto suo, Pisapia ha garantito che la città sarà "pronta" a gestire l'evento e che nei prossimi giorni farà il punto con la stampa sulla situazione della viabilità. Così come, ha assicurato, si sta andando avanti nella trattativa coi sindacati per le richieste dei lavoratori di Atm e per il contratto coi vigili urbani.



Domani incontro Sala-Cantone - Sala ha confermato l'incontro di domani, martedì 7, con il presidente dell'Autorità anti-corruzione, Raffaele Cantone, che avverrà al campo base, al termine di una visita al cantiere. Con Cantone valuterà, ha anticipato, i procedimenti aperti e i tempi delle risposte che si attendono dall'avvocatura dello Stato.

Leggi tutto