Pordenone, scoppio in un termovalorizzatore: muore operaio

L'impianto di termovalorizzazione di Spilimbergo, gestito dalla "Mistral Fvg", dedita a raccolta, smaltimento e intermediazione di rifiuti speciali
1' di lettura

L’incidente si è verificato in un impianto di Spilimbergo dove due persone stavano sistemando un serbatoio. La vittima aveva 50 anni. Illeso, ma in stato di shock, l’altro dipendente. Indaga la Procura

E' di un morto e di un ferito lieve il bilancio dell'esplosione avvenuta nel primo pomeriggio di oggi, lunedì 30 marzo, nell'impianto di termovalorizzazione di Spilimbergo, in provincia di Pordenone (MAPPA).
La vittima dell'esplosione è un operaio di 50 anni, dipendente della società. Da quanto si è appreso, l'uomo stava sistemando assieme a un collega un serbatoio, quando sarebbe stato investito da un violentissimo scoppio. L'altro operaio, seppure rimasto praticamente illeso, è stato trasferito in ospedale, a bordo di un'autolettiga, in stato di shock.

Sul posto i Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile di Spilimbergo e gli ispettori dell'Azienda per l'Assistenza sanitaria 5 di Pordenone specializzati nella prevenzione degli incidenti sul lavoro. Indagini in corso da parte della Procura della Repubblica di Pordenone.

Leggi tutto