Monza, caccia al pirata della strada che ha ucciso un 15enne

1' di lettura

Si cerca un suv della Audi di colore grigio che ieri, con una manovra azzardata, ha provocato il grave incidente costato la vita a un giovane che stava andando a giocare una partita di calcio. La mamma della vittima è ricoverata in prognosi riservata

E’ caccia al suv della Audi di colore grigio chiaro che ieri, con una manovra azzardata, ha provocato un grave incidente a Monza (FOTO) costato la vita a un giovane di 15 anni, Elio Bonavita. Il pirata della strada, alla guida del suv, secondo la ricostruzione è passato con il rosso a un incrocio di viale Brianza, a pochi passi dalla Villa Reale, causando un incidente a catena che ha coinvolto cinque macchine. Poi, si è dato alla fuga ed è ora ricercato dalla polizia. Qualche aiuto nelle indagini potrebbe arrivare dai filmati delle telecamere di sorveglianza. Un appello alla persona che era alla guida è stato lanciato dal Comandante della Polizia Locale di Monza, Alessandro Casale: "Dalle immagini stiamo ricostruendo l'accaduto e consigliamo al responsabile di presentarsi in comando di sua spontanea volontà".

La vittima stava andando a giocare a calcio ed era in macchina con i genitori. E’ morto in ospedale dove, dopo esser stato estratto dalle lamiere, era arrivato in condizioni disperate. La mamma ha subito un intervento al Niguarda dove ora resta ricoverata in prognosi riservata con gravi fratture. La Dominante, la squadra di calcio in cui giocava la giovane vittima, ha annunciato con un tweet ('Ciao Elio per sempre con noi') e con una foto la morte del calciatore. "E' una perdita atroce - ha detto il dirigente sportivo della squadra Mauro Sala - da padre posso solo dire che non ci sono parole. Da dirigente sportivo abbiamo perso un valido centrocampista, era davvero un bravissimo ragazzo che amava questo sport”.

Leggi tutto