Terni, giovane ucciso in strada con i cocci di una bottiglia

1' di lettura

Un 27enne ternano è morto dopo essere stato aggredito all’esterno di un locale da un cittadino clandestino di origine marocchina, per il quale sono scattate le manette. Il Questore a Sky TG24: "Ha colpito a caso, senza alcun motivo"

Ucciso con un colpo di bottiglia rotta al collo mentre stava passando in una delle piazze del centro di Terni: è morto così nella notte tra giovedì e venerdì un ventisettenne ternano. Omicidio per il quale la polizia ha subito bloccato un cittadino straniero, un 30enne clandestino, di origine marocchina.
Secondo quanto emerso dai riscontri degli inquirenti, l’aggressore avrebbe colpito il giovane con i cocci di una bottiglia rotta senza un apparente motivo.

“Intorno alle 23:40 - ha spiegato il Questore di Terni, Carmine Belfiore, a Sky TG24 - un cittadino marocchino clandestino è entrato in un bar dove c’erano 7/8 persone. Ha chiesto da bere e, dopo aver buttato per terra qualche bottiglia, è uscito fuori e con un coccio di vetro ha bucato l’arteria giugulare di un ragazzo di 27 anni che sostava lì. Lo ha aggredito senza alcun motivo”

Il racconto di un testimone:



Immediatamente sono scattate anche le indagini sull'aggressione. Poco lontano dal locale, nella zona dei giardini pubblici di Terni, la polizia ha bloccato il marocchino. E' stato trovato molto alterato e a dorso nudo. Nella mattinata di venerdì per lui sono scattate le manette.

Leggi tutto