Delitto Yara, Cassazione: Bossetti resta in carcere

1' di lettura

La prima sezione della Suprema Corte respinge il ricordo della difesa dell'uomo, accusato di aver ucciso la tredicenne di Brembate di Sopra

E' stata confermata la custodia in carcere per Massimo Bossetti dalla prima sezione penale della Cassazione che ha respinto il ricorso della difesa che ne chiedeva la scarcerazione. Bossetti è accusato della morte della tredicenne Yara Gambirasio (TUTTE LE FOTO - I VIDEO).

I giudici della Suprema Corte, presieduti da Arturo Cortese, hanno dunque confermato l'ordinanza emessa dal riesame di Brescia il 14 ottobre scorso. Bossetti si trova in cella dal giugno 2014: è indagato per l'omicidio della 13enne di Brembate che scomparve il 26 novembre del 2010, il cui cadavere fu ritrovato dopo tre mesi in un campo abbandonato della zona.
Anche il sostituto pg della Suprema Corte, Oscar Cedrangolo, aveva sollecitato il rigetto del ricorso. Le motivazioni della sentenza emessa questo pomeriggio saranno depositate entro un mese.

Leggi tutto