Roma, danni permanenti a Barcaccia. L'Olanda non pagherà

1' di lettura

Polemiche dopo il danneggiamento da parte degli hooligans della fontana del Bernini. Marino: "Ambasciata olandese non si sente responsabile". Questore: "Rifarei stessa scelta, 1800 uomini". Militare: 500 militari in più a Roma. FOTO - VIDEO

Danni permanenti alla Barcaccia (FOTO: 1-2), 20 metri cubi di rifiuti in piazza di Spagna, 22 arresti, un'indagine della Procura: è il bilancio del giorno dopo la devastazione al cuore di Roma compiuta ieri da ultras olandesi del Feyenoord (FOTO e VIDEO) prima dell'andata dei 16esimi di finale di Europa League contro la Roma (finita poi 1 a 1 ). Il giorno dopo è il momento della conta dei danni, della rabbia e delle polemiche, con il centro di Roma in ostaggio: video.


Danni permanenti alla Barcaccia - Piazza di Spagna appare ripulita dal tappeto di vetri e sporcizia, la Barcaccia svuotata da ogni tipo di rifiuti, compresi vessilli del Feyenoord lasciati dai tifosi (VIDEO). Ma "i danni alla fontana del Bernini sono sicuramente maggiori di quelli accertati da un primo sopralluogo. Abbiamo riscontrato diverse scheggiature e colpi sulla superficie di travertino che hanno creato danni indelebili e permanenti", dice il sovrintendente ai beni culturali di Roma Claudio Parisi Presicce (ascolta l'intervista rilasciata a Sky TG24 - VIDEO).

Marino: "Olanda non vuole risarcire i danni" - E in queste ore monta anche la polemica tra il comune di Roma e l'Olanda. "Credo che valga il detto 'chi rompe paga', e quindi la squadra del Feyenoord e l'Olanda sono responsabili di ciò che è successo in questa città" ha detto il sindaco Ignazio Marino. Che poi però ha aggiunto: "L'ambasciatore olandese mi ha detto che non si sentono responsabili dell'esborso economico per riparare la fontana del Bernini. Ne prendo atto". Diversi privati italiani, invece, in queste ore si sarebbero offerti di farsi carico delle spese di restauro. -"L'Olanda farà di tutto per aiutare l'Italia a individuare i colpevoli in modo che possano risarcire i danni", dice poco dopo l'ambasciatore olandese. "Il sindaco ha detto 'chi rompe paga', e noi siamo d'accordo, devono pagare i colpevoli, non il governo" olandese.


Polemiche sulla sicurezza - Come già fatto ieri dai microfoni di Sky TG24, il primo cittadino di Roma è tornato poi a parlare della fallea nella sicurezza e ha puntato il dito contro Questura e Prefetto. "Suggerirei loro di  andare su Internet e guardare le immagini. Se non hanno Internet  possono venire nel mio ufficio perché io le ho" ha detto Marino. "Roma -  ha agginto - ha problemi di sicurezza. Alfano decida cosa fare".
Qualche ora dopo è arriva la replica della Questura: "Sapevamo che partita era a rischio e avevamo mobilitato per al sicurezza 1800 uomini, 600 solo nel centro storico. Non abbiamo né sottovalutato né in malafede nascosto la nostra preoccupazione", ha detto il questore di Roma Nicolò D'Angelo. "Meglio la sporcizia e il disordine che agire in maniera sconsiderata - ha aggiunto - sono scelte operative dettate da situazione difficili". Prima di dire: "Rifarei la setssa scelta". Il bilancio è di 6 hooligan in carcere; 19 sono stati rimpatriati. 5 i contusi, 13 feriti tra le forze dell'ordine.




Confcommercio Roma: 3 milioni di danni - Ai danni alla fontana si aggiungono poi quelli ai negozianti, stimati dalla Confcommercio Roma in 3 milioni di euro. "A partire dalla sera del 18 febbraio e per tutta la giornata di ieri, a causa delle chiusure forzate, i negozi del centro hanno avuto una riduzione degli incassi ed un danno commerciale di circa 3 milioni di euro" dice il presidente dell'Associazione.

Calcio e politica - "Non c'è spazio per la violenza nello sport, né dentro, né fuori lo stadio", ha intanto twittato il commissario Ue allo Sport, Tibor Navracsics, mentre le immagini della fontana pattumiera hanno fatto il giro del mondo. Il leader della Lega Matteo Salvini, intanto, ha chiesto le dimissioni del ministro dell'Interno Angelino Alfano che, da parte sua, ha firmato oggi il decreto sul piano di impiego dei militari previsti dall'operazione "Strade sicure" stabilendo che 500 militari in più saranno destinati  a Roma. Secondo fonti del Viminale inoltre Alfano è intenzionato a proporre un Daspo europeo per i tifosi violenti.

Leggi tutto