Maltempo, neve al Nord: treni in tilt, caos autostrade

1' di lettura

Disagi si sono registrati sulla A1 con tir in coda tra Firenze e Bologna. Lupi chiede relazione su chiusura di tratti autostradali: "Verificheremo se si è fatto il possibile". Forti ritardi nelle ferrovie. Anche sabato scuole chiuse in molti Comuni. METEO

LA CRONACA DELLA GIORNATA

Code, strade e autostrade chiuse, ritardi e cancellazioni su alcune tratte ferroviarie, lezioni sospese in decine di istituti in Piemonte, Lombardia, Emilia, Toscana, Marche, Sardegna. Le nevicate che da giovedì interessano le regioni del Centro e del Nord Italia hanno provocato per tutta la giornata di venerdì disagi in buona parte del paese (previsioni - foto - video - liveblog).

Tir in coda sulla A1 - La regione Emilia-Romagna resta la zona più colpita (VIDEO). Non nevica più a Modena ma nel corso della giornata sono caduti oltre 50cm di neve (VIDEO). E a creare non pochi problemi è stata la situazione su strade e autostrade. In particolare sulla A1, dove il tratto tra Firenze e Bologna è stato interdetto ai mezzi pesanti che hanno formato lunghe code. "Abbiamo dormito in macchina" raccontano a Sky TG24 i camionisti. Gli ultimi blocchi dei tir, attivati d'intesa con la polizia stradale, sono stati rimossi nel pomeriggio.

Lupi: "Capire se si è fatto tutto il possibile" - Il ministro Lupi ha chiesto una relazione dettagliata alla Struttura di Vigilanza sulle Concessionarie Autostradali in merito alla chiusura di alcuni tratti autostradali a causa delle nevicate in corso. "Dobbiamo capire - ha detto - se si è fatto tutto il possibile per limitare disagi".



Treni in tilt per la neve - E lo scenario non migliora se si guarda alla circolazione dei treni, in particolare sul nodo di Bologna. Il traffico dei treni regionali - riferiscono le Fs - ha subito ritardi di oltre un'ora e cancellazioni. Pesanti ritardi anche alla stazione di Trieste, dove la bora soffia a 150 km all'ora, mentre il porto del capoluogo friulano è rimasto completamente paralizzato. In Lombardia circolazione fortemente rallentata su alcune linee regionali.

Danni per la pioggia in Romagna e Marche
- E dove non è caduta la neve, i danni li ha fatti la pioggia. Come in Romagna, dove ci sono stati esondazioni e allagamenti nel Riminese, e dove Cesenatico è rimasta isolata e con numerosi evacuati. Ma anche nelle Marche dove ci sono state mareggiate sulla costa, l'esondazione del torrente Foglia nel Pesarese e dove è crollato un tratto della diga di contenimento della Fincantieri ad Ancona.  Difficoltà anche in varie zone del Sud: la protezione civile, a causa del maltempo, è intervenuta con l'elicottero della polizia per portare viveri e medicine a Ustica, isolata da 11 giorni.

Acqua alta a Venezia - A Venezia è tornata l'acqua alta, la punta massima di marea sullo zero mareografico ha toccato i 124 centimetri, con il conseguente allagamento di circa il 30% del suolo cittadino, in particolare l'area di San Marco.

LA CRONACA DELLA GIORNATA


Leggi tutto