Loris, Riesame: la madre ha elevatissima capacità criminale

1' di lettura

Resta in carcere Veronica Panarello, accusata dell'omicidio del figlio di 8 anni. "Ha tenuto una sconcertante glacialità nell'ordire la simulazione di un rapimento a scopo sessuale", si legge nelle motivazioni sulla conferma dell'arresto

Veronica Panarello ha "una capacità elaborativa di una pronta strategia manipolatoria" e una "insospettabile tenuta psicologica" che supportano "il giudizio di elevatissima capacità criminale". Lo scrive Tribunale del riesame nelle motivazioni sulla conferma dell'arresto della donna per l'omicidio del figlio Loris di 8 anni, avvenuto il 29 novembre scorso a Santa Croce Camerina, nel Ragusano.

“Ha simulato rapimento a scopo sessuale” – Per i giudici la donna ha tenuto una "sconcertante glacialità nell'ordire la simulazione di un rapimento a scopo sessuale", una "impressionante determinazione nel liberarsi del cadavere del figlio, scaraventandolo nel canalone" per "lucidamente occultare le prove del crimine".

Rischio di inquinamento delle prove – Nel chiedere la conferma dell'arresto il Riesame spiega che c'è il rischio che la donna possa inquinare le prove e "sussiste il rischio di recidivanza" (TUTTI I VIDEO).

Leggi tutto