Falso allarme bomba a Fiumicino: ritardi e disagi

1' di lettura

L'allerta dopo che un passeggero diretto a Vienna ha annunciato di avere imbarcato un ordigno. Dopo i controlli il traffico aereo è ripreso ma tre voli sono stati fatti atterrare a Ciampino. L'uomo è stato fermato e sottoposto a controlli

Momenti di panico all'aeroporto Fiumicino. A bordo del volo "Niki' diretto a Vienna un passeggero è stato fermato dalla polizia per essere sottoposto a controlli. A quanto si è appreso, avrebbe detto di aver imbarcato un "ordigno" nella stiva.
Con lui erano presenti 82 passeggeri, che sono stati fatti scendere per consentire i controlli di sicurezza appropriati a bordo ed in stiva con gli artificieri.

Disagi e ritardi - Sono quindi scattate le procedure di massima allerta. L'aereo, decentrato in una zona isolata, è stato circondato dagli agenti e dai mezzi di sicurezza e dei vigili del fuoco per controlli che si sono conclusi negativamente. Il sospettato è stato poi preso dalla polizia che lo ha condotto negli uffici per interrogarlo.
Ci sono stati dei forti rallentamenti al traffico aereo all'aeroporto di Fiumicino, sia in partenza che in arrivo. Tre voli, previsti in arrivo a Fiumicino, sono stati fatti atterrare allo scalo di Ciampino.

Leggi tutto