Vigili Roma, almeno 90 le assenze sospette a Capodanno

1' di lettura

Occhi puntati sull'11 gennaio, quando Roma e Lazio si sfideranno all’Olimpico e la città potrebbe andare in tilt. Intanto per 30 agenti è già stato avviato un provvedimento disciplinare. La Procura di Roma apre un fascicolo dopo un esposto del Codacons

Occhi puntati sull'11 gennaio. Quando Roma e Lazio si sfideranno all'Olimpico. E la città potrebbe andare in tilt se i vigili urbani dovessero tenere il punto continuando a rifiutare gli straordinari per protestare contro la riforma del salario accessorio e contro il sistema di rotazione previsto dal piano anti-corruzione del Campidoglio. "Confidiamo nel loro senso di responsabilità", dicono in Comune.
Ma la situazione è sempre più tesa per quello che è successo la notte di Capodanno. Con l'83,5% degli uomini della municipale - secondo l'amministrazione- assenti  per lo più per malattia.

Per trenta agenti è già stato avviato un provvedimento disciplinare. Ma sono almeno una novantina i casi sospetti, stando ai primi risultati dell'indagine interna di cui il comandante Raffaele Clemente ha informato gli ispettori del Ministero della Pubblica amministrazione. I vigili coinvolti rischiano da 11 giorni di sospensione fino al licenziamento.

Intanto la Procura di Roma ha aperto un fascicolo di indagini sul caso. L'inchiesta è avviata sulla base di un esposto del Codacons e al momento è senza ipotesi di reato e indagati.

Roma, un pomeriggio in centro tra parcheggi irregolari e venditori abusivi

Leggi tutto