Norman, il datore di lavoro dei 3 italiani: nessuna notizia

1' di lettura

"Li avevamo sentiti quando erano già sulla scialuppa di salvataggio" dice il titolare della ditta Eurofish, per la quale lavoravano i tre autotrasportatori coinvolti nell’incendio del traghetto. AUDIO

"Li avevamo sentiti quando erano già sulla scialuppa di salvataggio". Sono le parole, amare, di Marco Avolio, presidente della ditta Eurofish, per la quale lavoravano i tre autotrasportatori coinvolti nell’incendio della Norman Atlantic
I cadaveri di due dei tre uomini sarebbero stati già riconosciuti in fotografia dai familiari, mentre il terzo figurerebbe ancora nella lista dei dispersi.

I tre uomini avevano 32, 34 e 55 anni e si erano recati in Grecia per un carico di anguille. I due più giovani lavoravano per la Eurofish da oltre 10 anni.  "Non arrivano notizie dalla macchina organizzativa - lamenta il datore di lavoro - mi trovo qui a Bari, con i loro familiari, e non arriva nessuna notizia".

Leggi tutto