Maltempo, allerta meteo della Protezione Civile: neve e gelo

1' di lettura

Una perturbazione proveniente dal Nord Atlantico investirà l’Italia portando un netto peggioramento del tempo. Sulle regioni settentrionali prevista neve in pianura. Attesi fiocchi a Milano. Al Centro temporali e forti raffiche di vento. LE PREVISIONI

L’inverno entra nel vivo. E arrivano freddo e neve. Dopo un Natale mite si apre infatti una fase di gelo (LE PREVISIONI) per un impulso di aria polare proveniente dal Nord Europa che investirà l’Italia. "Una perturbazione proveniente dal Nord Atlantico raggiungerà le regioni settentrionali del nostro Paese nel corso della prossima notte, determinando, a partire dalle zone di nord-ovest, un netto peggioramento delle condizioni meteorologiche, con venti forti, temporali sulle aree tirreniche e nevicate fino in pianura al Nord e a quote collinari al Centro" avverte la Protezione civile. "I fenomeni meteo, impattando sulle diverse aree del Paese, potrebbero determinare delle criticità idrogeologiche e idrauliche".

L’avviso della Protezione Civile - L'avviso prevede "dalla mattina di domani, precipitazioni nevose fino in pianura su Lombardia, Emilia-Romagna, Veneto e Friuli Venezia Giulia, fino al fondo valle in Trentino e oltre i 500-600 metri sulla Toscana". Attesa neve anche a Milano. Dal pomeriggio di domani, inoltre, "sono previste precipitazioni a prevalente carattere di rovescio o temporale con frequente attività elettrica e forti raffiche di vento su Sardegna, Umbria, Lazio, Abruzzo e Molise, con quota neve sulle zone appenniniche in calo dalla serata fino a 700-800 metri. Si prevedono venti forti, con burrasca, dai quadranti occidentali sulla Sardegna e dai quadranti meridionali su Toscana, Lazio, Abruzzo, Molise ed Emilia-Romagna, con possibili mareggiate lungo le coste esposte".

Attesa neve anche a Milano
- Il Centro Funzionale Meteorologico della Regione Lombardia rende noto che c’è il rischio di nevicate su Milano a partire dalle ore 24 di oggi e per le prossime 12-18 ore con una fase più acuta intorno alle 5 di questa notte, con un possibile accumulo al suolo, nell'area urbana, da 1 a 5 cm e temperature che dovrebbero rimanere tra lo 0 e 1 grado.

Domenica 28 dicembre – Nella giornata di domenica, al Nord saranno ancora possibili nevicate residue al mattino su basso Veneto e Romagna, meglio altrove con schiarite prevalenti. Temperature in lieve ascesa, con massime comprese tra 3 e 7 gradi. Al Centro tempo instabile sulle regioni adriatiche, sulle zone appenniniche e sulla Sardegna con precipitazioni sparse, nevose fino a quote collinare; schiarite prevalenti altrove. Temperature in calo, con massime tra 4 e 9. Al Sud maltempo diffuso con acquazzoni sparsi, anche a carattere temporalesco; nevicate fin sotto 1500 m. Temperature stabili, massime tra 9 e 14.

Leggi tutto