Sbarchi, oltre 1200 immigrati soccorsi in Sicilia

Uno degli sbarchi avvenuti in Sicilia negli ultimi mesi
1' di lettura

900 persone sono state salvate da vari barconi alla deriva nel Canale di Sicilia. Tra loro, anche una donna nigeriana che ha partorito. A Pozzallo intanto arrivano altri 400 profughi. C'è una vittima e un caso sospetto di malaria

Novecento immigrati sono stati soccorsi a bordo della nave "Etna" della Marina militare. Gli stranieri, raccolti in vari punti del Canale di Sicilia spesso da barconi alla deriva, sono poi arrivati a Messina. A bordo anche una donna nigeriana che ieri, giorno di Natale, ha dato alla luce un bambino. La madre e il neonato stanno bene.

Un caso sospetto di malaria - Ieri sera si sono concluse le operazioni di soccorso ai migranti (quattro diversi eventi) da parte delle navi della Marina Militare Borsini, Driade ed Etna, assieme ai mercantili Cougar e St. Jerneborg.
Tra loro, anche un caso sospetto di tubercolosi e malaria, che è stato isolato nel corso dei controlli sanitari condotti a bordo della nave 'Driade'.

A Pozzallo altri 400 profughi. Tra loro un morto - Altri quasi 400 profughi sono invece sbarcati a Pozzallo (Ragusa). Tra loro anche un giovane uomo deceduto. La polizia di stato di Ragusa ha avviato le indagini per appurare le cause del decesso.

Leggi tutto