Salerno, uccide ex moglie dopo averlo annunciato su Facebook

1' di lettura

Cosimo Pagnani, 32 anni, ha finito a coltellate la donna, dopo una lite, sotto gli occhi della figlia di 8 anni. Pima del delitto, sul suo profilo era comparsa la scritta: "Sei morta". L'account è stato reso inaccessibile soltanto in mattinata. VIDEO

Diverse coltellate per uccidere l'ex moglie, sotto gli occhi della figlia di 8 anni, e una scritta sul proprio profilo Facebook, che annuncia la morte della donna: "Sei morta t…". Il delitto si è consumato nella serata di domenica a Postiglione (Salerno) nell'abitazione della vittima, Maria D'Antonio, 34 anni, uccisa dall'ex marito, Cosimo Pagnani, 32 anni, durante una lite.

I Carabinieri sono certi che il profilo sul quale è apparsa la scritta è proprio quello di Cosimo Pagnani e stanno verificando se l'autore della scritta sia proprio l'assassino o un'altra persona. Secondo gli inquirenti è probabile che la scritta sia stata pubblicata prima dell'omicidio, che è avvenuto intorno alle 19 nell'abitazione della donna a Postiglione.

Dopo il delitto, la bambina è scappata di casa rifugiandosi dal padre e dal fratello della vittima, che hanno chiamato i carabinieri. Pagnani intanto si era barricato in casa della ex moglie, dove i carabinieri hanno trovato il cadavere della vittima e l'arma del delitto.

I motivi dell'omicidio dovrebbero essere legati alla sfera puramente familiare. La storia della coppia, che aveva una bambina di otto anni, era travagliata. Lui, a giugno, aveva sottratto la bambina alla madre e l'aveva portata con sé  in Germania per una decina di giorni. Solo la denuncia della donna lo aveva fatto rientrare in Italia per riportare la figlia alla madre che ne aveva la custodia legale.

Il profilo Facebook dell'uomo è stato reso inaccessibile dal social network solo nella tarda mattinata di oggi 1 dicembre.

Leggi tutto
Prossimo articolo