Influenza, dopo morti sospette Aifa blocca lotti del vaccino

1' di lettura

L'agenzia per il farmaco ha disposto in via precauzionale il divieto di utilizzo di due lotti del Fluad prodotto da Novartis e ha invitato i cittadini a controllare le dosi già acquistate. Si sarebbero verificati quattro casi gravi, di cui tre fatali

L'Agenzia italiana del farmaco ha disposto il divieto di utilizzo per due lotti del vaccino antinfluenzale Fluad a seguito delle segnalazioni di "quattro eventi avversi gravi" di cui tre fatali, avvenuti in concomitanza con la somministrazione del farmaco. I tre decessi sarebbero avvenuti entro le 48 ore dall'assunzione del vaccino. Si tratterebbe di tre anziani, due donne e un uomo. I tre decessi, due in Sicilia e uno in Molise, sono avvenuti tra il 12 e il 18 novembre e almeno due delle persone coinvolte avevano delle patologie.

Due i lotti interessati
- I lotti la cui vendita è stata bloccata sono il 142701 e 143301 del vaccino antinfluenzale Fluad della Novartis Vaccines and Diagnostics s.r.l. L'agenzia invita i cittadini che abbiano a casa dosi del vaccino a verificare sulla confezione il numero di lotto e, se corrispondente a uno dei due sopracitati, "a contattare il proprio medico per la valutazione di un'alternativa vacinale".

Disposto il divieto di utilizzo dei lotti in via precauzionale
- "In attesa di disporre degli elementi necessari, tra i quali l'esito degli accertamenti sui campioni già prelevati - spiega l'Aifa in una nota - per valutare un eventuale nesso di causalità con la somministrazione delle dosi dei due lotti del vaccino, l'Agenzia Italiana del Farmaco ha disposto, a titolo esclusivamente cautelativo, il divieto di utilizzo di tali lotti".

Novartis: "Piena fiducia nella sicurezza dei nostro vaccini"
- Novartis, che produce il medicinale bloccato, in una nota ha ribadito la "piena fiducia nella sicurezza ed efficacia dei propri vaccini anti-influenzali", informando di essersi "immediatamente adoperata in una revisione preliminare dei lotti di vaccino interessati". "L'esito di tale revisione - si legge - ha già riconfermato la qualità e la conformità del vaccino Fluad".

Il direttore dell'Aifa: "Non certa la relazione tra vaccino e decesso" - Il direttore generale dell'Aifa, Luca Pani, ha però voluto anche precisare che "non è certa la relazione fra la somministrazione del vaccino e la morte" delle tre persone anziane. In ogni caso, è stato disposto il "divieto di utilizzo del vaccino che rientra nei due lotti ritirati dal commercio che contenevano in totale 460mila dosi".

Leggi tutto