Sisma a L'Aquila, assolti i tecnici della Grandi Rischi

1' di lettura

La sentenza della Corte d'Appello riconosce non colpevoli i membri della Commissione. In primo grado gli scienziati erano stati condannati a 6 anni. L'avvocato di Parte Civile: "Lo Stato assolve se stesso". La rabbia dei parenti delle vittime: "Vergogna"

La Corte d'Appello dell'Aquila ha assolto tutti e sette i membri della Commissione Grandi rischi che parteciparono alla riunione 5 giorni prima del sisma del 6 aprile (TUTTE LE FOTO - I VIDEO). In primo grado Giulio Selvaggi, Franco Barberi, Enzo Boschi, Mauro Dolce, Claudio Eva, Michele Calvi erano stati condannati a 6 anni per omicidio e lesioni colpose.

I giudici hanno rideterminato in due anni la condanna inflitta a Bernardo De Bernardinis, per uno dei reati che gli erano stati contestati. Lo hanno assolto, invece, per le imputazioni principali. Proteste in Aula dopo la lettura della sentenza. I presenti hanno gridato "vergogna, vergogna!" (VIDEO). Delusa l'avvocato di Parte Civile Wania Della Vigna, che a Sky TG24 commenta: "Ancora una volta lo Stato assolve se stesso".



"Spero che un giorno con calma gli aquilani mi invitino a discutere di quello che è successo". Commenta così la sentenza Enzo Boschi, professore ordinario di Sismologia all'Università di Bologna ed ex presidente dell'Istituto nazionale di geofisica e vulcanologia (Ingv).

Leggi tutto