Cucchi, Procura apre fascicolo dopo denuncia contro perito

1' di lettura

La decisione del procuratore Pignatone segue l'esposto presentato dalla famiglia di Stefano nei confronti del medico legale, autore di una perizia nel processo di primo grado. In Appello sono stati assolti tutti gli imputati per la morte del giovane

La Procura di Roma ha aperto un fascicolo senza ipotesi di reato, né indagati, in seguito all'esposto presentato dalla famiglia di Stefano Cucchi nei confronti del medico legale Paolo Arbarello. L'esposto era relativo alla perizia del medico nel processo di primo grado. Arbarello era stato scelto a suo tempo come consulente dai pm Vincenzo Barba e Maria Francesca Loy. A seguire gli accertamenti sarà il procuratore Giuseppe Pignatone.

Il fascicolo aperto sarà circoscritto agli episodi indicati nell'esposto e non costituisce l'avvio di nuove indagini sulla morte di Stefano Cucchi. Queste ultime, come precisato dallo stesso Pignatone nei giorni scorsi, saranno subordinate all'esame di tutto il carteggio e delle motivazioni di assoluzione della corte di assise di appello di medici, infermieri e guardie penitenziarie.
La sentenza di appello, che aveva assolto tutti i 12 imputati, ha provocato nei giorni scorsi forti polemiche e l'appello di numerosi politici e istituzioni.

"Non mi sento di fare nessuna dichiarazione in merito. Posso solo dire di aver dato mandato al mio legale di esaminare tutte le dichiarazioni verbali e scritte che sono state fatte contro di me" il commento all'Adnkronos del dottor Arbarello.

Leggi tutto