Rifiuti Campania, da Corte di Giustizia stop ai fondi Ue

Rifiuti a Napoli in una foto d'archivio del 2010
1' di lettura

I giudici europei confermano la decisione della Commissione di rifiutare il pagamento dei finanziamenti per l'emergenza, che ammontano a quasi 50 milioni di euro. La procedura di infrazione contro l'Italia era stata aperta nel 2007

La Corte di giustizia europea ha respinto il ricorso dell'Italia e confermato la decisione della Commissione di rifiutare il pagamento dei fondi Ue per la gestione dei rifiuti in Campania.

Il procedimento di infrazione nel 2007 - La Commissione europea aveva avviato nel 2007 un procedimento di infrazione nei confronti dell'Italia per non aver garantito in Campania un sistema di smaltimento dei rifiuti non dannoso per la salute e l'ambiente e per non aver creato una rete adeguata di impianti di smaltimento. Di conseguenza l'esecutivo Ue aveva deciso di non rimborsare all'Italia 46,6 milioni di euro circa, cofinanziati dai Fondi strutturali, pari al 50% di quanto speso dalla Regione Campania per il sistema dei rifiuti.

Leggi tutto