Nubifragio a Roma, codice rosso fino a mezzanotte

1' di lettura

Disagi alla viabilità nella Capitale, inagibili per qualche ora alcune stazioni della metro. Conta dei danni a Carrara. Fiumi ingrossati in Trentino-Alto Adige, paura per una frana a Montoggio in Liguria, acqua alta a Venezia. Inviate foto e video

L'emergenza maltempo continua a interessare l'Italia da Nord a Sud. Allerta massima in particolare in tre regioni - Lazio, Sicilia e Calabria - e nel Nordest (le previsioni meteo).

Disagi alla circolazione nella Capitale - A Roma, dopo le forti piogge della mattinata (IMMAGINI) che hanno causato disagi alla circolazione e la chiusura temporanea di alcune stazioni della metropolitana, a cavallo dell'ora di pranzo si è registrata una tregua. Poi un nuovo nubifragio ha colpito prima l'area Sud, in particolare Casalpalocco e Infernetto, e il litorale, per poi spostarsi a Nord della città portando con sé forti venti e grandinate.
A Fiumicino, dopo alcuni rallentamenti nelle operazioni causati dalla forte pioggia, gli atterraggi sono continuati con regolarità e i decolli sono in via di regolarizzazione.

A Roma oggi scuole chiuse, domani riapriranno - Oggi tutte chiuse le scuole della Capitale e della provincia data l'allerta da codice rosso fino a mezzanotte, mentre domani 7 novembre "le scuole apriranno perché si passa a un'allerta da codice arancione", come ha annunciato il vicesindaco di Roma Luigi Nieri.

Carrara: migliora situazione -
Migliora invece la situazione a Carrara dove si contano i danni dopo le ore di paura per il crollo di un argine costruito nel 2007. Il bilancio: 450 persone sfollate, 1600 case che hanno subito danni, mentre le utenze rimaste senza energia elettrica - fra abitazioni e ditte - sono 5 mila. (LE IMMAGINI DALL'ALTO)

Fiumi ingrossati al Nord, acqua alta a Venezia
- Per quanto riguarda il Nord, per effetto delle intense precipitazioni, segnala la Coldiretti, il livello idrometrico del Po è salito di oltre 4 metri in 24 ore. Corsi d'acqua ingrossati e allerta anche in Alto Adige; piogge intense e allagamenti in molte zone del Friuli Venezia Giulia; acqua alta a Venezia, dove per domattina è previsto un picco di 135 centimetri.

Frana a Montoggio, in Liguria - In Liguria,  è tornata la paura a Montoggio, comune dell'entroterra di Genova devastato dall'alluvione del 9 ottobre: la pioggia battente della notte ha fatto staccare una costa di terra e detriti, precipitata sulla strada. Decine gli interventi dei vigili del fuoco in tutta la provincia.

Allerta in Calabria e Sicilia - Ma danni e disagi coinvolgono anche il Sud. Nel Salento a causa del forte vento che spira da sud i vigili del fuoco sono stati impegnati in numerosi interventi per la rimozione di alberi e pali della luce e della telefonia caduti sulle strade. Scuole chiuse domani a Catanzaro, Reggio Calabria e Locri. Ad Acireale, il sindaco Barbagallo ha raccomandato a tutti i cittadini di "restare in casa" e "limitare al minimo indispensabile gli spostamenti all'interno del circuito cittadino" dopo che a sorpresa una tromba d'aria sì è abbattuta sulla zona e ha divelto tetti di palazzi e abitazioni (FOTO). E a Messina è stata diramata una preallerta (VIDEO).

Leggi tutto